Regole per l'ecotassa: ecco chi deve pagarla

Regole per l'ecotassa: ecco chi deve pagarla
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
10 Aprile Apr 2019 14 giorni fa

L'ecotassa deve versarla l'acquirente o il concessionario? Ecco tutte le risposte del Fisco

Ci sono alcune novità sul fronte ecotassa. La nuova imposta voluta dal governo di fatto aveva scatenato nel settore alcuni problemi nel settore dell'auto. Finora non era stato chiarito chi materialmente dovesse versare nelle casse dello Stato la nuova tassa. Ora l'esecutivo e l'Agenzia delle Entrate hanno fatto chiarezza. "L’Ecotassa potrà essere versata non solo dall’acquirente dell’auto ma anche ad esempio dal concessionario ma siccome la responsabilità resta in carico del primo, sarà sua cura conservare la documentazione che ne accerti il pagamento", ha fatto sapere l'Agenzia delle Entrate.

L’Ecotassa riguardo l’acquisto di autovetture nuove con emissioni di C02 superiori ad una certa soglia: dal 1 marzo prossimo e fino al 31 dicembre 2021 l’imposta viene parametrata alla quantità dei grammi di C02 emessi per chilometro, con emissioni superiori a 160 C02 g/km. Non deve versarla chi ha concluso il contratto di acquisto del veicolo il 28 febbraio 2019 la cui immatricolazione sia avvenuta dopo il 1 marzo 2019. L’importo dell’imposta è parametrato in base a 4 scaglioni di emissioni di C02 e non viene applicato a veicoli di uso speciale come camper, ambulanze, veicoli con accesso per sedia a rotelle. La nuova imposta voluta fortemente dai grillini di fatto ha avuto coneguenze anche sul mercato dell'auto. Nel mese di marzo le immatricolazioni sono crollate del -9,6% su base annua.Un segnale chiaro per il governo: la mossa dell'esecutivo non ha certo portato effetti positive sulle vendite.

Tags

Commenti

Commenta anche tu