Enel X accelera sul fotovoltaico

Enel X accelera sul fotovoltaico
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
11 Aprile Apr 2019 14 giorni fa

Siglata alleanza con Aton Storage per l'offerta di batterie integrate

Spilamberto (Mo) Enel X e Aton Storage, startup tech che fa capo ad Aldo Balugani, hanno stretto un'alleanza tutta italiana per l'offerta di batterie integrate con pannelli fotovoltaici dedicata ai clienti residenziali.

In pratica, l'impiego di energia rinnovabile, in questo caso garantita dal sole, per evitare sprechi e risparmiare soprattutto nelle ore serali quando, per esempio, è necessario ricaricare la macchina elettrica, mentre, in casa, si utilizza altra energia per le funzioni più disparate.

In questo caso, la domanda di corrente è assicurata dalla «riserva» accumulata durante il giorno. E si evitano improvvisi blackout.

«Abbiamo scelto Aton Storage, vera eccellenza italiana - spiega Francesco Venturini, ad di Enel X - vista la rapida evoluzione del mercato imposta da target Ue sfidanti per l'abbattimento della CO2. Tre i fronti sui quali agire: rinnovabili, mobilità ed efficienza energetica. L'accumulo di energia solare, grazie alle batterie prodotte da Aton Storage, va a beneficio sia dell'abitazione sia del sistema in generale», potendo cedere l'energia in eccedenza alla rete.

L'Italia, e nel caso Enel X, che si pone come protagonista, punta dunque sul solare, fonte energetica green che al Paese di certo non manca. Ecco allora arrivare, da Enel X e dall'azienda di Spilamberto, nel Modenese, un'offerta ai clienti residenziali che intendono, come puntualizza il socio fondatore Balugani, «aumentare l'autoconsumo, riducendo la dipendenza dalla rete». L'installazione completa dell'impianto fotovoltaico con la batteria - inclusi sopralluogo, progettazione, allacciamenti vari e garanzia di 10 anni - costa, Iva compresa, 7.890 euro. L'entrata di funzione di «Enel X SunStorage» avviene in poco più di un mese e i risparmi possono raggiungere i 1.112 euro, di cui 525 euro direttamente in bolletta e altri 395 grazie alla detrazione fiscale (50% in 10 anni). Il contenitore degli accumulatori ha le parvenze di un frigorifero e può essere sistemato ovunque. «Questo prodotto sarà sempre più un elettrodomestico di massa», prevede Venturini.

Commenti

Commenta anche tu