"Sei l'amante di mia moglie". E l'albanese lo accoltella

Sei l'amante di mia moglie. E l'albanese lo accoltella
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
12 Aprile Apr 2019 9 giorni fa

L’uomo, un pregiudicato di 45 anni si ha tentato di accoltellare un 40enne romano nell’officina dove lavora perché accusato di avere una relazione clandestina con la moglie

Un cittadino albanese di 45 anni, pregiudicato con precedenti per droga, furto e truffa, voleva "risolvere" la questione con il 40enne romano accusato di avere una relazione clandestina con la consorte; così si è presentato armato nell'officina in cui lavora il presunto amante della moglie tentando di accoltellarlo dopo un litigio.

I fatti sono successi nel pomeriggio di ieri in zona Casal brucitato, nel popolare quartiere al Tiburtino; a seguito delle accuse tra i due è scoppiato un violento litigio prima che l’albanese estraesse l'arma tentando di colpire più volte, senza riuscirci, il meccanico. Le grida della vittima e delle altre persone che assistevano alla scena hanno richiamano l’attenzione, fortunatamente, di una pattuglia di vigili urbani e di alcuni agenti della Polizia municipale che sono prontamente intervenuti riuscendo a disarmare l’uomo ed evitando il peggio.

Ora sono in corso ulteriori accertamenti per comprendere se si trattasse del primo episodio o se tra i due ci fossero state altri situazione simili. Ora l'uomo è stato denunciato per minaccia aggravata e lesioni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu