Marigliano, tenta di dar fuoco a mamma e nonna: arrestato un 29enne

Marigliano, tenta di dar fuoco a mamma e nonna: arrestato un 29enne
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
15 Aprile Apr 2019 8 giorni fa

Un giovane di 29 anni residente a Marigliano ha tentato di dar fuoco alla madre e alla nonna dopo averle cosparse di benzina: l'uomo pretendeva del denaro dalle due parenti per una cucina nuova e dopo il rifiuto ha iniziato a minacciarle

Un ragazzo di 29 anni, residente a Marigliano, nelle vicinanze di Napoli, è stato arrestato nella tarda serata di ieri con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. L'uomo, che era già noto alle forze dell'ordine, avrebbe infatti tentato di dar fuoco alla mamma e alla nonna. Ieri sera tardi si sarebbe recato a casa della madre, una donna di 52 anni che vive a Marigliano, e che in quel momento si trovava nella sua abitazione in compagnia della nonna.

Il giovane era andato dalle due donne perchè voleva dei soldi: la madre inizialmente aveva accontentato la sua richiesta e gli aveva ceduto 30 euro. Il 29enne a quel punto pretende altro denaro, di cui avrebbe un gran bisogno per comprare una cucina da sistemare nella sua nuova casa. La mamma e la nonna, però, non possono proprio dargli di più perchè hanno già molte spese e quindi cercano di fargli capire che non sono in grado di soddisfare la sua richiesta.

Il giovane, tuttavia, non accetta il rifiuto e preso da un raptus di violenza e rabbia tira fuori una bottiglia piena di benzina, che aveva con sè e inizia a cospargere le due donne con il liquido infiammabile. Prende poi un accendino e minaccia di darle fuoco se non gli avessero consegnato altri soldi. Fortunamente le due povere vittime sono riuscite a salvarsi: approffittando di un momento di distrazione del ragazzo sono, infatti, scappate nell'appartamento vicino, dove vive la nonna. Una volta dentro si sono barricate e hanno prontamente chiamato i carabinieri di Marigliano. Gli agenti hanno bloccato l'uomo poco dopo sul pianerottolo del palazzo e lo hanno arrestato e portato in carcere.

Grazie all'attività investigativa dei carabinieri e al racconto della madre e della nonna è emerso inoltre che il 29enne minacciava e vessava le due familiari da oltre un anno, anche se le due non avevano mai denunciato nulla.

Tags

Commenti

Commenta anche tu