Varoufakis, attacco choc "Salvini? È come Hitler" Il Vicepremier: "Cazzata"

Varoufakis, attacco choc Salvini? È come Hitler Il Vicepremier: Cazzata
15 Aprile Apr 2019 15 aprile 2019

L'ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis attacca: "Abbiamo il fascismo che cresce di nuovo, risultato del fallimento dell'establishment. L'establishment e i Salvini si aiutano a vicenda"

"Salvini è il prodotto della Depressione, così come Mussolini e Hitler furono il prodotto della Depressione tra le due Guerre mondiali in Europa". L'ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis, intervistato dall'Agi, va all'attacco del vicepremier leghista.

"Ora abbiamo il fascismo che cresce di nuovo, risultato del fallimento dell'establishment. L'establishment e i Salvini si aiutano a vicenda", ha aggiunto Varoufakis, candidato alle Europee in Germania come capolista per Domkratie in Europe, costola tedesca di DiEM25, il movimento di cui è cofondatore insieme al filosofo croato, Srecko Horvat. Secondo l'ex braccio destro del premier Alexis Tsipras per sconfiggere il sovranismo è necessario un "New Deal verde per creare lavoro di buona qualità, lavoro per la transizione energetica verde". "L'Europa si sta disintegrando sotto la pressione dell'austerità, da una parte, e sotto quella dei fascisti, dall'altra. È probabilmente l'ultima elezione del Parlamento europeo in cui abbiamo la possibilità di fare la differenza", spiega prima di intervenire alla manifestazione del movimento Pulse of Europe nella piazza di Gendarmenmarkt, a Berlino. Varoufakis aveva già dato del fascista a Salvini nel giugno dell'anno scorso quando, intervistato dall'HuffPost, lo aveva attaccato dicendo: "Ha predicato xenofobia in tutta la campagna elettorale, ora passa ai fatti. Dov'è la sorpresa? Il problema sta nel consenso che ha, ma non si può votare per lui e poi scandalizzarsi...". E anche questa volta la risposta di Salvini non si è fatta aspettare."È una cazzata che io possa essere accostato a Mussolini e Hitler", ha detto il vicepremier a margine di un evento a Monza. "Spero fosse sobrio o spero che non fosse sobrio, così avrebbe una giustificazione. È una cazzata", ha concluso.

Tags

Commenti

Commenta anche tu