Campionati di robotica: vincono i cestini robot di Castellanza

Campionati di robotica: vincono i cestini robot di Castellanza
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Aprile Apr 2019 3 giorni fa

La Tecno Team della scuola media Da Vinci ha vinto il primo premio ai campionati nazionali qualificandosi per i mondiali di Sydney. I loro robot hanno dialogato con gli esseri umani sul tema della raccolta differenziata

Veni, vidi, vici, per dirla con Giulio Cesare. Alla loro prima gara di robotica, gli studenti della Tecno Team della scuola media Da Vinci di Castellanza (Varese) hanno vinto il primo premio ai campionati nazionali di robotica svoltisi nei giorni scorsi a San Giovanni Valdarno (Arezzo).

Come riporta Legnanonews, i ragazzi hanno partecipato alla competizione On Stage, categoria Novice: lo spettacolo tecnologico e ambientalista messo in scena da due cestini robot, Tino e Tina, che hanno dialogato con altrettanti attori umani sul tema della raccolta differenziata della carta, ha avuto grande successo.

Il capitano Federico Foà, Antonio Fiamingo, Ludovica Forloni, Ludovica Galuppi, Ayush Kumar e Giulia Spanò sono stati guidati nell’impresa dalla prof. Emanuela Da Ronch, referente del progetto, e sono stati aiutati da Luca Tartaglia, studente universitario di informatica, ex componente del laboratorio Aurat di un altro istituto superiore castellanzese, l'Isis Facchinetti.

Il progetto è stato sviluppato nell'ultimo anno di scuola, in orari extracurriculari grazie alla passione della docente e dei suoi studenti.

Con la vittoria alla prova nazionale, gli allievi della Manzoni si sono qualificati per i mondiali che si terranno a luglio a Sydney in Australia. La speranza, ora, è che il Ministero o altri livelli delle istituzioni scolastiche possano finanziare il viaggio.

Nella medesima competizione, soddisfazioni anche pe un’altra compagine castellanzese, la squadra Aurat dell’Isis Facchinetti (Andrea Costantin, Alessandro Onisto, Matteo Bonomi, Andrea Magistrelli e Fabio Alemani), terza nella categoria Junior on stage.

Tags

Commenti

Commenta anche tu