Champions, la Juventus è fuori. L'Ajax spegne i sogni di CR7

Champions, la Juventus è fuori. L'Ajax spegne i sogni di CR7
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Aprile Apr 2019 8 giorni fa

I gol di van de Beek e di de Ligt hanno permesso all'Ajax di rimontare l'iniziale vantaggio di CR7. Cocente delusione per la Juventus che esce inaspettatamente e meritatamente dalla Champions League

La Juventus di Massimiliano Allegri perde in casa per 2-1 contro l'Ajax di ten Hag e dice clamorosamente addio alla Champions League ai quarti di finale di Champions League. La sfida è stata equilibrata nel primo tempo, a totale appannaggio dei Lancieri nella ripresa. Gli orange hanno ribaltato la sfida e sfiorato più volte il gol del 3-1 ma solo l'imprecisione sotto porta e la bravura di Szczesny hanno evitato un passivo peggiore. Cocente delusione per Allegri e tutti i suoi tifosi che non si aspettavano minimanente di vivere una serata del genere, soprattutto dopo l'1-1 dell'andata all'Amsterdam Arena. I bianconeri sono stati contratti, molli e sovrastati dall'Ajax che passa meritamente il turno e ora affronterà la vincente dela sfida tra il Manchester City di Guardiola e il Tottenham di Pochettino. Resta la grande amarezze e la sensazione che questa, nonostante l'ottavo Scudetto consecutivo, sia una stagione deludente dal punto di vista europeo.

Bernardeschi cade a terra al 3' sul contatto con Blind ma per l'arbitro non c'è nulla. Onana rischia al 5' sul pressing di Emre Can e all'11' si fa male Mazraoui e al suo posto entra Sinkgraven. Van de Beek calcia alto al 21' e un minuto dopo c'è il primo squillo di Cristiano Ronaldo. Onana salva tutto su Dybala al 23' e al 27' ci pensa Blind a murare Bernardeschi. Il vantaggio della Juventus arriva al 28' con un colpo di testa imperioso sul corner. Gol confermato dal Var per possibile fallo di Bonucci su Veltman. Al 34' Tadic sbaglia il tiro e la palla giunge a van de Beek che fredda Szczesny: anche in questo caso gol confemato dal Var. Szczesny rischia al 38' e 40' Emre Can cade a terra in area di rigore ma per l'arbitro non c'è nulla. La prima frazione si chiude con la punizione di CR7 murata dalla barriera.

Nella ripresa Matuidi si rende pericoloso al 48' e al 52' Szczesnye esce bene su Ziyech. Szczesny devia in corner il tiro di van de Beek al 58' e al 61' Kean ha una buona chance per colpire ma la mette a lato. Pjanic salva tutto al 62' con una grande copertura difensiva anticipando l'attaccante dell'Ajax davanti a Szczesny. Ziyeche sbaglia tutto al 64' ma un minuto dopo l'Ajax passa in vantaggio con il grande stacco di testa di De Ligt che buca la Juventus saltando in testa a Rugani ed Alex Sandro. Schone non trova lo specchio della porta al 70' e al 74' Neres si mangia letteralmente il 3-1. Ronaldo non ci arriva al 79' e all'80' Ziyech segna con un gran gol a giro che viene però invalidato per un fuorigioco. Fallo di mano di al 90' ma per l'arbitro non c'è niente e anche il Var conferma che non c'è il penalty.

Il tabellino

Juventus: Szczesny; De Sciglio (64' Cancelo), Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (80' Bentancur), Dybala (46' Kean), Cristiano Ronaldo

Ajax: Onana; Veltman, de Ligt, Blind, Mazraoui (11' Sinkgraven 82' Magallan); Schöne, van de Beek, F.de Jong; Neres, Tadic, Ziyech (88' Huntelaar)

Reti: 28' Cristiano Ronaldo (J), 34' van de Beek (A), 67' De Ligt (A)

Tags

Commenti

Commenta anche tu