Justin Bieber querelato per aver investito un fotografo

Justin Bieber querelato per aver investito un fotografo
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Aprile Apr 2019 3 giorni fa

Problemi con la legge per il cantante Justin Bieber, che è stato querelato da un fotografo che il cantante ha investito con il suo monumentale pickup

Justin Bieber è stato querelato da un fotografo che aveva investito con l'auto nel momento di lasciare un evento in Chiesa e cercare di liberarsi dei paparazzi che lo avevano assediato. Un incidente che sembra richiamare quello del 2013, in cui il cantante aveva investito un altro fotografo.

L'incidente, come riportato da TMZ che ha ripostato il video dell' accaduto, sembrerebbe essere stato alquanto brutale. Era il 2017 e Justin Bieber, dopo una funzione a Beverly Hills, era salito sul suo pickup Dodge Ram 2500, finendo con l'investire il fotografo William Wilson.

Subito dopo l'impatto Justin Bieber ha fermato la macchina ed è sceso, anche su invito degli altri paparazzi che gli urlavano cosa era successo. Il cantante, allora, è andato vicino al malcapitato fotografo, cercando di sincerarsi delle sue condizioni. La situazione, però, è degenerata quando tutti hanno cominciato ad accusarlo di essersene andato a velocità troppo alta. A quel punto, vedendo tutte le camere rivoltate su di lui, in attesa di una reazione, il cantante è sbottato: "Vi preoccuta di questo pover'uomo o di me, eh?" Continuando: "Abbassate quelle telecamere e aiutateci".

All'epoca la polizia, accorsa sul luogo dell'incidente, decise di non denunciare il cantante e di archiviare il caso come un "semplice" incidente, dovuto anche ai molti flash rivolti verso Bieber, che avrebbero causato una riduzione della visuale del cantante alla guida.

Adesso Justin Bieber è stato querelato da Wilson, che avrebbe dichiarato che il cantante è stato disattento alla guida. In alcuni documenti che TMZ dichiara di aver potuto visionare, l'uomo si lamenterebbe di una disabilità permanente e danni emotivi. Tuttavia, ai tempi dell'incidente, lo stesso Wilson aveva pubblicato un video, il giorno del suo compleanno, in cui lo si vedeva in un letto d'ospedale. Nel video Wilson dichiara che forse il pickup era troppo grande per la guida di Justin Bieber, che non sarebbe riuscito a vederlo al lato del parabrezza. Inoltre il fotografo continua dicendo:"È un bravo ragazzo, non è stata colpa sua". Parole che, senz'altro, stonano con la decisione odierna di chiamare Justin Bieber in giudizio.


Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti

Commenta anche tu