La Raggi va all'attacco: "Se Salvini è Batman, io sono Wonder Woman..."

La Raggi va all'attacco: Se Salvini è Batman, io sono Wonder Woman...
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Aprile Apr 2019 7 giorni fa

Il sindaco di Roma attacca con una battuta il ministro dell’Interno che si era vantato di aver portato 136 poliziotti in più nella capitale

"Batman Salvini" e "Wonder Woman Raggi". No, non stiamo dando i numeri, scambiando la sindaca di Roma e il ministro dell’Interno per i protagonisti dei fumetti della Comics. Semplicemente, è arrivata la replica piccata e ironica del primo cittadino capitolino alla seguente uscita del responsabile del Viminale: "Per Roma, come ministro, manca solo che mi metto il mantello di Batman…".

La parole del leader della Lega erano riferite, a mo' di battuta, ai 136 poliziotti che il suo dicastero ha fatto arrivare nella Città Eterna, per rinforzare le fila delle forze dell'ordine

Oggi, a ventiquattro ore di distanza, la risposta dell’esponente del Movimento 5 Stelle, a margine di una conferenza in Campidoglio: "Mi faccia rispondere con un battuta. Se Salvini è Batman per aver portato 136 poliziotti in piu’ allora io sono Wonder Woman per avere assunto oltre 1000 vigili. Dai...".

E la pagina Facebook del M5s di Roma ha colto la palla al balzo per photoshoppare i due supereroi con le facce dei due politici sotto i rispettivi costumi.

La replica di Salvini

"A me piaceva Robin, quello un pò più sfigato, sto un pò dietro", così Matteo Salvini, ha risposto alle parole della sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine del congresso di Legacoop. Dunque, il leader del Carroccio ha puntualizzato: "Oggi ho comunicato i numeri con cui il ministero dell'Interno ha rinforzato Roma con agenti, poliziotti, telecamere, scuole sicure, strade sicure e sgomberi. Io però mi posso occupare di ordine pubblico, non posso raccogliere l'immondizia o riparare le metropolitane o riparare le buche nelle strade". Infine, ha così chiosato: "A me interessa che Roma torni ad essere una città bella, pulita e funzionale, anche domani, non è un problema politico. Spero che il Comune faccia il Comune, senza polemica".

Commenti

Commenta anche tu