"Che bella tv: regalo case ristrutturate"

Che bella tv: regalo case ristrutturate
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Aprile Apr 2019 6 giorni fa

Paola Marella passa a La7 e debutta da conduttrice in «A te le chiavi»

Da Discovery a La7. È il salto di Paola Marella che, dopo 12 anni, ha cambiato squadra ed esordito come conduttrice unica in studio con A te le chiavi, un nuovo programma realizzato in collaborazione con Facile Ristrutturare, in otto puntate in onda la domenica alle 14 (e in replica su LA7d alle 19.20).

Cosa le piace del nuovo programma?

«È divertente e coinvolgente dal meccanismo semplice ma accattivante. In ogni puntata abbiamo un concorrente che deve ristrutturare tre stanze della propria casa e cercare di indovinare il costo delle opere. Chi ci riesce non paga il make over, mentre chi si avvicina senza superare la cifra investita gode di uno sconto. Chi invece ipotizza un valore più alto di quello realmente speso deve sostenere tutte le spese».

Qualcuno ha dovuto pagare?

«Purtroppo sì. È stato un momento orribile».

Come si è trovata nel ruolo di presentatrice unica?

«Bene! Mi ci è voluta solo qualche ora per entrare nel meccanismo del programma, ma poi è andato tutto liscio».

Parliamo di tendenze arredo, che cos'è cambiato nell'ultimo decennio?

«Passata la moda del minimalismo ora vanno i colori allegri e solari, in contrasto con i vecchi mobili di famiglia che non si buttano più via come un tempo, ma al contrario si mischiano a oggetti di design contemporaneo. Inoltre c'è la tendenza a ridurre al minimo l'uso delle piastrelle sia in bagno che in cucina».

Quando ha debuttato in tv non esistevano i social. Che cosa pensa di Facebook e Instagram?

«Rappresentano una rivoluzione e una grande opportunità di business, perché hanno un impatto enorme e ti permettono di raggiungere moltissime persone in tutto il mondo. Con il loro avvento la comunicazione e la pubblicità sono cambiate radicalmente. Oggi sempre più aziende li usano per veicolare i propri spot. Io stessa ricevo molte proposte».

Ha mai avuto problemi con gli haters?

«No, mai. Credo che sia una questione di approccio: io mi relaziono ai miei follower in maniera pulita e seleziono con cura i post personali, raccontando soltanto alcuni degli episodi felici della mia vita».

Commenti

Commenta anche tu