Macerata, catechista abusa sessualmente di 3 bambine: condannato

Macerata, catechista abusa sessualmente di 3 bambine: condannato
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
17 Aprile Apr 2019 6 giorni fa

Le vittime erano tutte amiche della figlia dell’orco, che trovava il modo di stare da solo con loro attirandole con l’inganno. Nel suo computer numerose immagini di contenuto pedopornografico

Ha ricevuto una condanna a 11 anni e 6 mesi un ex catechista di Macerata, accusato di avere abusato sessualmente di almeno tre bimbe di età compresa fra gli 8 e gli 11 anni.

Il 60enne, un impiegato delle Poste, cercava le vittime fra le amiche di sua figlia e, una volta adescate con una scusa, trovava il modo di passare del tempo da solo con loro per approfittarne.

Stando a quanto riferito dagli inquirenti, i fatti contestati si sono verificati fra il 2011 ed il 2012.

Le prime due bambine abusate erano state convinte, in due occasioni diverse, ad entrare nella stanza della figlia dell’orco, dove sono rimaste da sole con il loro aguzzino. In entrambi i casi, il 60enne le ha costrette a sedersi su lui, per poi allungare le mani fino ad infilarle nella loro biancheria intima. In quei momenti le piccole hanno cercato in ogni modo di liberarsi, ma l’uomo riusciva facilmente a trattenerle al loro posto. Incurante della paura provata dalle sue vittime, arrivava addirittura a chiedere loro di toccarlo a sua volta.

La terza bambina abusata, invece, era finita direttamente nell’ufficio del suo aguzzino, che l’aveva ingannata dicendole che lì avrebbe trovato sua figlia. Non vedendo l’amica, la vittima ha subito cercato di allontanarsi, ma l’orco glielo ha impedito. Temendo che la piccola andasse a raccontare tutto ai genitori, l’ha minacciata, ordinandole di stare zitta.

Tutto è venuto a galla quando le tre bambine hanno saputo che il 60enne sarebbe diventato il loro catechista. A quel punto hanno mostrato un evidente nervosismo che ha insospettito i loro genitori, i quali si sono rivolti ad altri catechisti per chiedere spiegazioni. Da qui la denuncia alle forze dell’ordine, che hanno subito aperto le indagini.

Nel computer dell’orco, sequestrato dagli inquirenti, è stato rinvenuto diverso materiale pedopornografico, che ha inchiodato definitivamente il soggetto. Durante il processo il pubblico ministero aveva chiesto per il 60enne una pena a 8 anni di reclusione, ma il giudice del tribunale di Macerata lo ha infine condannato a 11 anni e 6 mesi, con tanto di interdizione dai pubblici uffici e da qualsiasi mansione che implichi un contatto con dei minori. Non solo. Al termine della pena, l’ex catechista dovrà trascorrere due anni in stato di libertà vigilata e non potrà avvicinarsi ad alcun luogo frequentato da minorenni. Dovrà infine tenere costantemente informate le autorità locali sui suoi spostamenti, e versare alle sue giovani vittime un risarcimento di 75mila euro.

Tags

Commenti

Commenta anche tu