Illusionista scomparso da due anni: scheletro trovato ammanettato a un albero

Illusionista scomparso da due anni: scheletro trovato ammanettato a un albero
Inside Over
19 Aprile Apr 2019 19 aprile 2019

L'uomo potrebbe aver sperimentato un nuovo trucco, finito in tragedia. Ma gli investigatori non escludono neanche le ipotesi del gioco erotico o dell'omicidio

Sono stati trovati, dopo due anni dalla sua scomparsa, i resti dell'illusionista Ivan Klyucharev, l'"Harry Houdini" russo. L'uomo è stato rinvenuto ammanettato all'albero di un bosco, a 80 miglia da Mosca.

Sarà una telecamera trovata vicino allo scheletro ad aiutare gli inquirenti nelle indagini. Sono infatti ancora sconosciute le circostanze della sua morte.

A scoprire il corpo del 30enne, scomparso nel maggio del 2017, è stato un uomo che passeggiava nel bosco. "Ho visto prima il cranio ancora coperto da una felpa e il suo scheletro era coperto di foglie", ha raccontato.

Le ipotesi sulla morte

Come riporta il Messaggero, l'illusionista potrebbe aver sperimentato un nuovo trucco: accanto al corpo, sono stati trovati cinque paia di manette, tre catene metalliche e sei lucchetti. Ma il tentativo di liberarsi dai ganci, per lui è stato fatale. Gli investigatori però non escludono neanche le ipotesi del gioco erotico o dell'omicidio.

Tags

Commenti

Commenta anche tu