Berlusconi: "Questo governo è dilaniato: Lega garantista, M5s forcaiolo"

Berlusconi: Questo governo è dilaniato: Lega garantista, M5s forcaiolo
Inside Over
20 Aprile Apr 2019 20 aprile 2019

Berlusconi smaschera Salvini e Di Maio: "Sono venute allo scoperto le abissali differenze del governo". E avverte: "È impossibile continuare così"

"Da due giorni il governo è dilaniato dalla vicenda del sottosegretario Armando Siri. E ancora una volta sono venute allo scoperto le profonde, abissali differenze di un esecutivo dove al garantismo della Lega si contrappone il giustizialismo dei Cinque Stelle". Silvio Berlusconi torna ad attaccare duramente il governo Conte mettendone a nudo tutte le sue fragilità che l'inchiesta per corruzione ha disvelato. E, a fronte dei continui scontri tra i due azionisti della maggioranza gialloverde, spiega perchè è, ormai, "impossibile continuare con questo esperimento".

Per Berlusconi ci troviamo davanti a due concezioni antitetiche della persona: "Quella realmente rispettosa dei diritti e delle garanzie così come scolpita nella nostra Costituzione e quella giustizialista e forcaiola dei Cinque Stelle". Due diverse concezioni che non riescono più a trovare una sintesi capace a far andare avanti il governo. Ormai, l'inchiesta su Siri e gli affari con il "re dell'eolico" Vito Nicastri hanno fatto venire tutti i nodi al pettine. Tanto che anche Matteo Salvini si starebbe tenendo pronto per tornare alle urne già in autunno. In Parlamento, intanto, il Partito democratico ha già provato a cavalcare la crisi tra la Lega e i Cinque Stelle depositando una mozione di sfiducia contro il governo. "Lo ha fatto sulla base di un sospetto, prima ancora che cominci un processo - commenta il Cavaliere in una nota - è il solito drammatico errore della sinistra".

Berlusconi fa sapere che Forza Italia lavorerà, "come sempre fedele alla sua storia", per sconfiggere questo governo "con gli strumenti della democrazia e non certo cavalcando vicende giudiziarie o avallando quelle che frequentemente si sono rivelate indebite intrusioni di certa magistratura nella politica". "Nell'Italia e nell'Europa che vogliamo non può esserci spazio per la cultura del sospetto, per la negazione dei diritti e per l'anticipazione di una condanna sulla base di un avviso di garanzia", mette in chiaro l'ex premier assicurando che "non si può trasformare la presunzione di innocenza garantita dalla nostra Costituzione in presunzione di colpevolezza". È anche per questo che il Cavaliere ha deciso di impegnarsi "come bandiera di Forza Italia" alle elezioni europee: "Perché la barbarie giustizialista non abbia mai a spuntarla sui valori fondamentali della nostra civiltà occidentale".

Tags

Commenti

Commenta anche tu