L'indiscrezione: "Meghan non vuole essere la copia di Kate"

L'indiscrezione: Meghan non vuole essere la copia di Kate
Inside Over
20 Aprile Apr 2019 20 aprile 2019

Meghan ha un carattere molto forte, sa scegliere ciò che vuole e ciò che fa per lei senza alcun indugio e di una cosa è assolutamente certa: vuole essere se stessa e non la copia di Kate Middleton

Conosciamo bene Meghan Markle e il suo carattere forte. La frase attribuita a Harry prima del matrimonio, “Ciò che Meghan vuole, Meghan ottiene”, in riferimento alla questione della tiara da indossare, non ha bisogno di commenti. Adesso con la nascita imminente (o già avvenuta?) del Royal Baby, i duchi di Sussex hanno dato un’ulteriore prova di personalità, scegliendo la privacy e rifiutando la tradizionale foto del Royal Baby sulle scale della Lindo Wing, l’ala privata del St.Mary’s Hospital dove sono nati i figli di Lady Diana e di Kate.

Come scrive Vanity Fair, in questo modo Meghan sta dimostrando di non voler essere come Kate, di non sentirsi in obbligo di tollerare un’usanza familiare solo perché esiste da anni ed è sempre stata rispettata. Per la duchessa di Sussex sembra valere il ragionamento per cui non è detto che si debba fare una cosa solo perché altri (Kate) l’hanno già fatta prima. Ingrid Seward, esperta di faccende reali, è stata intervistata in proposito da People e il suo commento è molto chiaro: “Meghan non ha nessuna pressione di fare le cose nello stesso modo di Kate”.

Anche per quel che riguarda la questione della Lindo Wing, la moglie di Harry trova l’appoggio della Seward: “È diventata un circo” da quando vi venne scattata la prima foto al piccolo George. L’esperta chiosa trovando più che comprensibile la scelta dei duchi di Sussex. Per dirla tutta la tradizione del parto alla Lindo Wing è relativamente recente; i primi a nascere lì furono i figli della principessa Anna, Peter (1977) e Zara (1981). Prima di loro i Royal Babies venivano alla luce in casa, come la regina Elisabetta, nata nella casa dei nonni a Mayfair o i suoi figli a Buckingham Palace (eccetto Anna, venuta al mondo a Clarence House, perché in quel periodo il palazzo reale era in fase di restauro). Secondo Vanity Fair Meghan non si sta ribellando alle regole, più semplicemente sta facendo ciò che le sembra opportuno, ciò che sente.

Tags

Commenti

Commenta anche tu