Cane soppresso per seppellirlo con il proprietario

 Cane soppresso per seppellirlo con il proprietario
Inside Over
24 Maggio Mag 2019 24 maggio 2019

Un cane perfettamente sano è stato soppresso per volere del proprietario che l'ha voluto al suo fianco nella bara. La scelta ha scatenato molte polemiche

Un cane perfettamente sano è stato soppresso per volere del proprietario, una decisione che ha scatenato molte polemiche in rete. La cagnolina Emma, un esemplare di Shih Tzu dal manto bianco e marrone, era stata recuperata all'inizio di marzo dal Chesterfield Animal Shelter di Richmond in Virginia dopo la morte rapida della proprietaria.

La piccola, sana e di giovane età, aveva trovato accoglienza nel canile di zona pronta per una nuova adozione e una nuova famiglia e curata dal personale della struttura. Ma nonostante le buone prospettive i familiari della defunta ne hanno reclamato la proprietà e, assecondando i voleri della donna, l'hanno fatta sopprimere e cremare così da seppellirla accanto a lei.

Non sono bastate le continue preghiere da parte dello staff del canile che ha cercato inutilmente di dissuadere i parenti della defunta, e a nulla sono servite le proposte di un'adozione rapida. La piccola Emma è finita velocemente in una struttura per la cremazione per poi trovare spazio nella bara accanto alla defunta proprietaria, una scelta sicuramente personale ma tacciata di egoismo da parte della rete.

La cremazione di un animale non è consentita nelle strutture classiche come non è consentita la loro sepoltura nei cimiteri pubblici, la situazione però cambia quando l'operazione viene svolta da privati e la tumulazione avviene all'interno di lotti o proprietà di famiglia.

Alcune strutture funerarie di zona si sono dette disgustate dalla scelta egoistica, mentre alcuni veterinari della contea hanno confermato come l'eutanasia di un cane sia legalmente consentita ma considerata non etica da molti di loro specialmente se non necessaria. Esattamente come nel caso di Emma, come ha specificato anche il veterinario Dr Kenny Lucas, l'eutanasia è una scelta emotiva anche per il veterinario a cui si ricorre in condizioni precise e sempre in modo professionale, seguendo un'etica precisa.

Tags

Commenti

Commenta anche tu