Vende foto del suo seno per beneficenza

Vende foto del suo seno per beneficenza
Inside Over
24 Maggio Mag 2019 24 maggio 2019

Per recuperare denaro per beneficenza, la giovane Jane Park ha deciso di vendere i selfie del suo seno: un'iniziativa insolita ma sicuramente di successo

Un'iniziativa davvero insolita, quella lanciata dalla giovane Jane Park, pronta a vendere una serie di selfie del suo voluminoso seno, così da recuperare soldi da destinare in beneficenza. La ragazza inglese ha deciso di sfruttare l'interesse per il suo corpo da parte di molti dei suoi follower di Twitter, così da vendere foto e primi piani del suo abbondante seno, a più di 50 sterline l'una. Nessuno nudo e nessun selfie volgare, ma scatti in lingerie della parte interessata: la 23enne confessa di sentirsi molto potente per aver messo in atto un'operazione simile, una sorta di Robin Hood che prende soldi dai più ricchi per donarli ai poveri bisognosi di cibo.

Jane è balzata agli onori della cronaca per aver vinto la lotteria a soli 17 anni, divenendo improvvisamente milionaria, e dopo aver sguazzato per anni nel lusso ha deciso di dare una svolta alla sua esistenza. Nonostante sia impegnata a gestire le sue proprietà e suoi affari, la giovane vuole fare qualcosa di utile: per questo ha pensato di sfruttare il suo corpo così tanto ammirato dai suoi follower. L'iniziativa di beneficenza ha ricevuto molti consensi, in molti hanno apprezzato il gesto nobile anche se particolarmente singolare.

La ricca fanciulla, dopo anni di puro divertimento, si era ritrovata annoiata e senza un amore sincero e per questo motivo, pochi mesi fa, aveva deciso di cercarsi un lavoro come barista, scatenando l'ilarità tra i suoi fan. Dopo aver speso parecchi soldi in viaggi, oggetti di lusso e chirurgia plastica, oggi Jane pensa alla vittoria come a un momento negativo della sua vita. Tutta questa ricchezza ha cambiato la sua esistenza e non solo in positivo, rendendo difficili anche le amicizie e gli amori che non riesce più a valutare obiettivamente. Questa progetto legato alla beneficenza sembra averla rivitalizzata, anche se ancora non è chiaro a chi verranno destinati i fondi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu