Napoli, rapina in un ufficio postale: nuovo colpo della banda del buco

Napoli, rapina in un ufficio postale: nuovo colpo della banda del buco
Inside Over
4 Giugno Giu 2019 22 giorni fa

Un ufficio postale di Chiaia è stato preso d'assalto da un gruppo di rapinatori, la cosiddetta banda del buco, che ha preso in ostaggio la direttrice scatenando il panico per portare via il bottino

Un nuovo colpo è stato a messo a segno a Napoli dalla cosiddetta "banda del buco", un gruppo di malviventi che si introduce in attività ed esercizi commerciali passando attraverso un buco dalle fogne. A Napoli sono molte le rapine fatte con questa modalità: l'ultima è avvenuta proprio questa mattina in un quartiere centrale della città.

Alle otto e trenta circa di stamattina, infatti, una banda di rapinatori è entrata nell'ufficio postale di Via Pontano, nella zona di Chiaia. I malviventi, che erano armati, sono riusciti ad entrare nell'edificio attraverso le fogne, e una volta dentro hanno preso in ostaggio la direttrice dell'ufficio per farsi consegnare i soldi. In pochi secondi si è scatenato il panico tra dipendenti e utenti che si trovavano in fila agli sportelli, uno degli impiegati ha anche accusato un malore ed è stato soccorso poco dopo dai sanitari e portato in ospedale. Sul posto sono subito giunti i carabinieri insieme al 118 per prestare aiuto.

In breve tempo comunque i rapinatori si sono dileguati: subito dopo aver messo le mani sui soldi, si sono infatti dati alla fuga. Al momento i carabinieri stanno svolgendo delle indagini e sono sulle loro tracce, anche se ancora non è possibile quantificare l'ammontare del bottino rubato. La rapina di questa mattina purtroppo è solo l'ultima di lunga serie e non rappresenta un caso isolato: proprio ieri pomeriggio infatti si è verificata un colpo dello stesso tipo, eseguito con le medesime modalità, in una banca di Piazza Carità. I malviventi hanno rubato e portato via circa centomila euro e, anche in questo caso, hanno seminato il panico, facendo irruzione con il volto coperto e le pistole in mano. In 24 ore appena, dunque, si sono susseguite ben due rapine in due diverse zone della città e questo è certamente un dato preoccupante per la sicurezza cittadina.

Tags

Commenti

Commenta anche tu