Roma, è giallo a Trigoria: cadavere carbonizzato tra i rifiuti

Roma, è giallo a Trigoria: cadavere carbonizzato tra i rifiuti
Inside Over
4 Giugno Giu 2019 22 giorni fa

Dei resti umani, ancora da capire se appartenenti ad un uomo o a una donna, sono stati ritrovati dai vigili del fuoco intervenuti per spegnere un incendio di rifiuti, non lontano dai campi sportivi della Roma. La Procura indaga per omicidio

Terribile scoperta in via di Trigoria. I vigili del fuoco intervenuti in zona poco dopo le 23 di ieri sera per spegnere un incendio di rifiuti hanno ritrovato, tra questi, il corpo carbonizzato di un uomo. Sul posto, non lontano dai campi sportivi della Roma, sono arrivati immediatamente gli agenti della Squadra Mobile, titolari delle indagini, e quelli del commissariato di Spinaceto: non è stato ancora stabilito, visto lo stato del corpo, se appartenesse a un uomo o ad una donna. Il cadavere è stato ritrovato coperto da lamiere, con una gamba, un piede e un braccio completamente divorati dalle fiamme.

A dare l’allarme è stato un automobilista che si è ritrovato davanti ad una nuvola di fumo proveniente dal cumulo di rifiuti, plastica e lamiere. Sul posto sono arrivate immediatamente due autobotti per cercare di sedare le fiamme altissime nei cassonetti ai bordi della strada. E’ proprio in quegli istanti che i pompieri si sono trovati davanti alla macabra scoperta del corpo carbonizzato, posizionato accanto alla carcassa di un furgone, e senza oggetti o documenti nelle vicinanze.

Al momento, perciò, sono in corso le indagini per attribuire un’identità al corpo che è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia disposta nella giornata di domani. Fra le ipotesi gli inquirenti non scartano nessuna pista. Il fascicolo al momento è contro ignoti e la Procura di Roma sta indagando per omicidio. Un omicidio legato ad un regolamento di conti, a debiti di droga o al mondo della prostituzione: emergenza, quest’ultima, denunciata più volte dai residenti della zona. Di certo in questa storia, al momento, c’è solo che la strada di campagna, buia, deserta e senza telecamere, non faciliterà il lavoro degli inquirenti.

Tags

Commenti

Commenta anche tu