Ecco "Milano assassina", il nuovo libro noir del giallista milanese Fabrizio Carcano

Ecco Milano assassina,  il nuovo libro noir del giallista milanese Fabrizio Carcano
Inside Over
7 Giugno Giu 2019 9 giorni fa

Arriva in libreria, edito da Mursia, il decimo romanzo del giallista meneghino Fabrizio Carcano

Si chiama Milano Assassina ed è il nuovo romanzo giallo di Fabrizio Carcano. Da oggi, venerdì 7 giugno, arriva nelle librerie milanesi e nazionali il libro noir, edito da Mursia, dello scrittore meneghino.

Dalla penna di Carcano, 45 anni, sono usciti ben dieci libri negli ultimi otto anni: la sua prima opera Gli Angeli di Lucifero (2011) ottenne un clamoroso successo e da lì non si è mai fermato, scrivendo e pubblicando storie, tutte ambientate nella (sua) Milano di oggi, e portandolo a essere ribattezzato come il Dan Brown milanese.

In Milano Assassina per la prima volta Carcano abbandona il suo caratteristico taglio esoterico-religioso, con approfondimenti storici e artistici, in particolare su Leonardo da Vinci o altri personaggi che a Milano hanno regalato fascino e mistero, per addentrarsi invece in quello della cronaca nera, insieme al suo commissario Bruno Ardigò, capo della sezione Omicidi, personaggio che negli anni ha conquistato decine di migliaia di lettori in tutta Italia valicando i confini del capoluogo lombardo.

L'autore spiega: "Questo romanzo nasce dalla cronaca quotidiana. Quella del 2018, in cui a Milano, sui muri, più volte sono apparsi manifesti inneggianti alle Brigate Rosse, alla lotta armata e alla terrorista Nadia Desdemona Lioce, oppure scritte spray contro il generale Dalla Chiesa, contro la polizia e la magistratura, contro alcune vittime del terrorismo, o ancora per invitare alla rivoluzione, ad attaccare lo Stato e a colpire gli esponenti di Governo. Senza contare i piccoli attentati incendiari alle sezioni politiche. Tutti elementi che mi hanno spinto a cimentarmi in questo noir scritto tra l'altro tra dicembre e gennaio, intrecciandosi ulteriormente con la cronaca di quelle settimane, in cui si intensificava la caccia a Cesare Battisti fino al suo arresto e alla sua estradizione. Giorni in cui l'opinione pubblica e la politica riscoprivano i nomi dei tanti ex terroristi tutt'ora latitanti, protetti dalla Francia o da stati centroamericani, assassini condannati dai nostri tribunali, che non hanno mai pagato per i loro crimini".

In Milano Assassina, Carcano riporta a Milano due vecchi terroristi 60enni usciti dalla scena dal lontano 1981, ma intenzionati a far ripartire la lotta armata sotto la Madonnina, innestando fatti di cronaca realmente accaduti negli anni '70 e '80 con una trama di fantasia che si sviluppa nel dicembre 2018, dove una Milano pronta per il Natale viene sconvolta da una catena di sanguinosi omicidi legati agli ormai lontani anni di Piombo.

"Ma tengo a precisare – sottolineare Carcano - come questo libro non abbia la pretesa di spiegare o ricostruire nessuno degli avvenimenti citati e non contenga alcuna declinazione politica o giudizio politico dei fatti passati o recenti. Milano Assassina – quasi interamente ambientato tra il centro, la zona dello scalo di Porta Romana, il Casoretto e Quarto Oggiaro - è un noir di taglio poliziesco, che racconta una storia di terrorismo e crimine comune, attraverso un viaggio nella Milano di oggi, la Milano che sono abituato a descrivere con i miei noir, con le sue bellezze e le sue storture".

Tags

Commenti

Commenta anche tu