Giù nel cratere del Vesuvio, salvato dall’elicottero del soccorso alpino

Giù nel cratere del Vesuvio, salvato dall’elicottero del soccorso alpino
Inside Over
10 Giugno Giu 2019 6 giorni fa

Il giovane era stato visto dalle guide del Vesuvio già nei giorni scorsi, che girovagava da solo, con l’obiettivo di arrivare fino in cima. Il 35enne sembra soffra di disturbi psichici

Probabilmente ha perso l’equilibrio ed è finito in una scarpata di uno dei crateri del Vesuvio, rimanendo bloccato nel burrone per tutta la notte. Ieri mattina, a Napoli, è stato ritrovato un uomo di 35 anni, di Boscotrecase, che ha rischiato di morire nella pancia del vulcano partenopeo. A salvarlo il soccorso alpino che, con l’aiuto di un elicottero, è riuscito a tirare fuori dal precipizio lo sfortunato escursionista. Il giovane era stato visto dalle guide del Vesuvio già nei giorni scorsi, che girovagava da solo, con l’obiettivo di arrivare fino in cima.

Il 35enne sembra soffra di disturbi psichici. Per le operazioni di soccorso è stato necessario chiudere il Gran Cono per oltre tre ore. È intervenuta sul posto anche un’ambulanza del 118, che ha preso in carico il giovane una volta messo in sicurezza. L’uomo è stato accompagnato all'ospedale Maresca per i controlli del caso e per essere sottoposto agli esami diagnostici per verificare eventuali danni interni riconducibili alla caduta; le sue condizioni non sono gravi, avrebbe riportato solo delle contusioni e delle escoriazioni.

Tags

Commenti

Commenta anche tu