Napoli, a fuoco i cassonetti dell’immondizia nel centro storico

Napoli, a fuoco i cassonetti dell’immondizia nel centro storico
Inside Over
10 Giugno Giu 2019 17 giorni fa

Il gesto compiuto dai vandali creerà non pochi problemi alla ditta che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. In particolare i disagi maggiori li subirà il servizio di raccolta differenziata

L’atto vandalico è stato compiuto in pieno centro storico, a piazza Dante, nei pressi di via Bellini, cuore pulsante di Napoli. Durante la notte sono stati bruciati i cassonetti della raccolta differenziata provocando un grave danno ambientale e disagi per le casse comunali.

Nonostante in zona siano tante le telecamere di videosorveglianza posizionate dal Comune. I teppisti sono riusciti ad agire indisturbati e hanno dato fuoco ad un numero considerevole di cassonetti della spazzatura. Il gesto compiuto dai vandali, adesso, creerà non pochi problemi alla ditta che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. In particolare i disagi maggiori li subirà il servizio di raccolta differenziata, che subirà rallentamenti e disfunzioni per un bel po’ di tempo.

Un vandalismo gratuito quello compiuto da ignoti, in un periodo di tranquillità per quello che riguarda l’emergenza rifiuti in città. Dal Comune sono convinti che i cassonetti non siano stati bruciati per una bravata di ragazzini, ma i dirigenti temono ci sia la mano della camorra dietro l’episodio dell’atto vandalico.

Anche a Roma, tempo fa, furono bruciati i cassonetti della spazzatura in più punti della città, da Prati a Tor Sapienza i vigili del fuoco dovettero lavorare sodo per spegnere gli incendi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu