Partite Iva, 1,5 milioni di lavoratori a rischio accertamento

Partite Iva, 1,5 milioni di lavoratori a rischio accertamento
Inside Over
10 Giugno Giu 2019 16 giorni fa

Il software per la compilazione delle pagelle fiscali è pronto. Attenzione al voto: chi ne riceverà uno basso potrà subire controlli da parte dell'Agenzie delle Entrate

Se da una parte il software per la compilazione delle pagelle fiscali per le partite Iva è pronto, dall'altro secondo le stime elaborate dal Sose, la Società per gli studi di settore, 1,5milioni di lavoratori autonomi non otterrà la sufficienza. Come spiega il Messaggero, con i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa) che prendono il posto degli studi di settore, verrà dato a ciascun contribuente un voto da 1 a 10.

Per ottenere la sufficienza bisognerà prendere però almeno un 7. Ma solo chi avrà un punteggio pari o superiore al 8 avrà diritto a una serie di vantaggi burocratici. Chi, al contrario, riceverà un voto pari o inferiore a 6 potrà subire controlli mirati da parte dell'Agenzie delle Entrate. In totale sono 3,5 milioni le partite Iva che dovranno vedersela con il nuovo strumento.

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha firmato la proroga di 20 giorni per i versamenti relativi agli indici sintetici di affidabilità. La scadenza è stata rinviata quindi al 22 luglio.

Secondo uno studio del Sose però il 40% dei contribuenti coinvolti dalla rivoluzione fiscale non otterrà la sufficienza, mentre il 30% riceverà un voto pari a sette.

Tags

Commenti

Commenta anche tu