Calciatrice Usa non canta l'inno per protestare contro Trump

Calciatrice Usa non canta l'inno per protestare contro Trump
Inside Over
13 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Megan Rapinoe è una giocatrice della nazionale statunitense che ai Mondiali in corso in Francia, prima della sfida contro la Thailandia, si è rifiutata di cantare l'inno Usa in protesta contro Trump. E in patria non l'hanno presa bene

"Probabilmente non canterò mai più l’inno nazionale. È una specie di ‘vaffa’ positivo nei confronti dell’amministrazione Trump e di come si comporta con chi la pensa diversamente". Promessa mantenuta, quella di Megan Rapinoe. 33 anni, la Rapinoe è centrocampista del Seattle Reign Fc e della nazionale Usa che, nel suo match di debutto ai Mondiali in corso in Francia, ha rifilato 13 gol alle "povere" colleghe thailandesi, suscitando polemiche per la decisione di festeggiare con troppo entusiasmo anche le ultime reti. Una delle quali è stata messa a segno proprio dalla Rapinoe, che sta facendo parlare di sé in patria non tanto per il gol del provvisorio 9-0, ma per essersi rifiutata di cantare lo Star-Spangled Banner, il nome con cui gli americani chiamano il loro inno.

Decisione che non è piaciuta alla maggior parte dei suoi connazionali. I quali si sono scatenati suoi social protestando pubblicamente contro un gesto ritenuto poco patriottico. La maggior parte dei post pubblicati su Twitter nelle ore successive al "silenzio" della Rapinoe sono dello stesso tenore. "Megan Rapinoe dovrebbe essere cacciata per la sua mancanza di patriottismo. Perchè rappresentare una nazione che odi?", "Megan Rapinoe non si merita di indossare la maglia della nazionale. Non giocare con gli USA se non li rispetti, non rappresentare gli Stati Uniti se li odi" sono solo due delle centinaia di messaggi ricevuti, anche se a distanza, dalla calciatrice americana, nota nell'ambiente per avere fatto coming out nel 2012, rivelando la sua omosessualità. Inoltre, poche settimane fa, la Rapinoe ha annunciato che in caso di vittoria della Coppa del Mondo non andrà alla Casa Bianca per festeggiare insieme al presidente Trump. "Non nascondo di avere idee completamente diverse da lui - ha detto - e non voglio fargli pubblicità".

Tags

Commenti

Commenta anche tu