Come difendere il cane dal colpo di calore

Come difendere il cane dal colpo di calore
Inside Over
13 Giugno Giu 2019 3 giorni fa

Respirazione accelerata, temperatura corporea alta e vomito sono alcuni dei segnali per riconoscere un colpo di calore nel cane. Ecco cosa fare se si verifica e come evitarlo

Finalmente la bella stagione è arrivata, dopo un lungo periodo di pioggia e basse temperature. Il caldo però, oltre a essere piacevole, può anche rivelarsi pericoloso, sia per gli esseri umani che per i nostri amici animali. Il cane, ad esempio, può essere soggetto al cosiddetto colpo di calore. Focus spiega come evitarlo e come comportarsi nel caso si verificasse.

Il colpo di calore in genere è causato da un’eccessiva esposizione dell’animale a temperature elevate. Però, può anche essere dovuto a una difficoltà di respirazione provocata una eccessiva umidità.

Non tutti i cani soffrono il caldo alla stessa maniera. Quelli più a rischio sono gli animali dal muso corto e la testa larga. Dunque i cani che fanno parte delle razze brachicefale, come ad esempio il carlino, il bulldog e il pechinese. Questi cani, infatti, hanno delle difficoltà respiratorie croniche. Tra i cani più soggetti al colpo di sole ci sono anche quelli anziani, i cuccioli, quelli malati o che soffrono di problemi cardiaci.

Per riconoscere un colpo di calore basta interpretarne i sintomi: respirazione accelerata, alta temperatura corporea, vomito, mucose arrossare e difficoltà a camminare. In casi estremi si può arrivare al collasso e alle crisi convulsive.

Nel caso in cui un cane sia vittima del colpo di calore, si deve prima di tutto bagnarlo con acqua fresca, magari immergendolo in una vasca o avvolgendolo con un telo bagnato. Per evitare effetti collaterali, è importante smettere con questa operazione quando la temperatura dell’animale ha raggiunto i 40°C circa. Successivamente, l’animale avrà comunque bisogno di ricevere le cure di un veterinario.

Esistono vari modi per prevenire il colpo di sole, che possono essere riassunti in cinque punti.

1) Non lasciare il cane in auto

Nei mesi più caldi è bene non lasciare il cane nell’auto, anche se è parcheggiata all’ombra e i finestrini sono abbassati. La temperatura all’interno dell’abitacolo, infatti, potrebbe comunque salire.

2) Evitare lunghe passeggiate

Durante la stagione calda è meglio evitare di far fare al proprio animale delle lingue passeggiate. Quando si porta fuori il cane, si raccomanda di uscire la mattina presto o la sera tardi. Sono le ore migliori per una passeggiata con il nostro migliore amico, visto anche che la temperatura dell’asfalto sarà più bassa.

3) Assicurargli sempre acqua fresca

Un’importante raccomandazione è quella di assicurare sempre al cane acqua fresca e pulita da bere.

4) Rispettare i suoi ritmi

Quando fa molto caldo il cane potrebbe cominciare a dormire di più e a mangiare di meno. In quest’ultimo caso è importante rispettare i suoi ritmi e non forzarlo a mangiare.

5) Non farlo esporre troppo al sole

D’estate bisogna proteggere il cane dal sole. Il pelo è sicuramente una protezione ma è bene evitare una prolungata esposizione del cane ai raggi solari, che potrebbero causargli dei danni alla cute, o anche problemi agli occhi e tumori cutanei.

L’estate è più bella con Fido, basta solo adottare qualche piccolo accorgimento.

Commenti

Commenta anche tu