Giorgetti: "Voto anticipato a settembre? Bisogna stare sempre pronti"

Giorgetti: Voto anticipato a settembre? Bisogna stare sempre pronti
Inside Over
13 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Il sottosegretario Giorgetti manda un messaggio chiaro ai 5 Stelle. Gli scontri su flat tax e manovra potrebbero aprire la crisi

Il governo rischia di sbattere sulla procedura Ue e sulla nuova manovra. Tra la Lega e via xx Settembre la tensione è altissima e di fatto la rottura al vertice di ieri sulla flat tax la dice lunga sugli equilibri fragili all'interno dell'esecutivo. Matteo Salvini ha radunato i suoi ministri per dare alcune indicazioni sulle prossime mosse nella partita di governo. Tra i due alleati, 5 Stelle e Lega, tira ancora aria di tempesta e una crisi di governo non è ancora del tutto scongiurata. E così le parole del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti suonano come una sorta di avvertimento per il Carroccio e soprattutto per i 5 Stelle: "Voto a settembre? Bisogna sempre tenersi pronti", ha affermato il leghista a margine degli Italian Paralympic Awards 2019 organizzati dal Comitato italiano paralimpico al Foro Italico. Salvini per il momento chiude la porta all'ipotesi di un voto anticipato ma di certo i segnali che arrivano da Giorgetti potrebbero rivelare uno scenario ben diverso per l'immediato futuro. E il nome di Giorgetti torna anche nella lista di candidati della Lega per un posto nella Commissione Ue. Il sottosegretario sarebbe in pole position, ma di fatto con il suo approdo a Bruxelles si scoprirebbe la poltrona di palazzo Chigi.

E così, secondo alcune indiscrezioni riportate dall'Agi, potrebbe essere Giulia Bongiorno il nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Il leader del Carroccio in questo momento non vuol sentir parlare di rimpasto ma ha puntato gli occhi da tempo su una poltrona in Ue per un esponente leghista e su quella agli Affari Europei lasciata scoperta da Paolo Savona, ora al timone della Consob. Una cosa è certa nelle prossime settimane il governo potrebbe "aggiustare" la sua squadra. Bisogna capire quale possa essere però il vero orizzonte della legislatura. Il "tenersi pronti" sta diventando sempre più un ritornello del Carroccio...

Tags

Commenti

Commenta anche tu