Memphis, gli ultimi momenti della vittima su Facebook live

Memphis, gli ultimi momenti della vittima su Facebook live
Inside Over
13 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Poco prima della su morte, il ragazzo era in diretta su Facebook Live. Nel filmato si vede Brandon che guida la sua auto e fuma marijuana

"Dovranno riuscire a prendermi prima. Non dico bugie, gli darò una bella lezione e dovranno andarsene". Sono queste le ultime parole di Brandon Webber, il ragazzo afroamericano ucciso dalla polizia a Memphis con 20 colpi di arma da fuoco. Poco prima della su morte, il ragazzo era in diretta su Facebook Live. Nel filmato si vede Brandon che guida la sua auto e fuma marijuana.

Il dipartimento di polizia del Tennessee ha aperto un'indagine per conoscere "le circostanze in cui è avvenuta la sparatoria che ha coinvolto gli agenti". Lo ha annunciato il Tennessee Bureau of Investigation, che ha accennato a una prima ricostruzione dell'episodio. "Lui ha puntato l'auto verso diverse macchine della polizia, prima di uscire con un'arma. Gli agenti gli hanno sparato, uccidendolo. Nessun agente è rimasto ferito". Alcuni testimoni oculari, riportano i media locali, avrebbero smentito la ricostruzione della polizia, negando che Webber avesse un'arma.

Intanto la tensione a Memphis non è ancora scesa e 24 poliziotti sono stati feriti insieme a due giornalisti, in un contesto che vede auto distrutte e fiamme per strada.

Commenti

Commenta anche tu