Morgan appello contro lo sfratto ai fan: "Occupiamo la mia casa"

Morgan appello contro lo sfratto ai fan: Occupiamo la mia casa
Inside Over
13 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Morgan lancia un appello per salvarsi dallo sfratto: "Monza, venerdi 14, ore 9 di mattina. Se verrò arrestato per questo e non per aver commesso un reato sarà perché sono stato lasciato solo"

Morgan chiede aiuto ad amici, colleghi e fan per evitare lo sfratto e minaccia di occupare la sua casa."Monza, venerdi 14, ore 9 di mattina. Se verrò arrestato per questo e non per aver commesso un reato sarà perché sono stato lasciato solo", sarebbero state le sue parole secondo Il Fatto Quotidiano.

Marco Castoldi, in arte Morgan, dovrà infatti lasciare la sua casa dal momento che il tribunale di Monza nel 2017 ha dato ragione alle sue due ex mogli, Asia Argento e Jessica Mazzoli, che non ricevevano gli alimenti per le figlie Anna Lou e Lara e ha deciso per il pignoramento dell'immobile. Morgan, ospite di Live- Non è la D’Urso, si è difeso dicendo: “Questa è la mia unica casa. Asia una casa ce l’ha. Questa casa è anche il mio posto di lavoro se io vado fuori non posso più lavorare. Tutti gli italiani dovrebbero venire a casa mia a gridare ‘giustizia’". Parlando della Mazzoli si dice convinto che con lei tonerà il dialogo, mentre con Asia sarà più difficile. La figlia d'arte, prima di chiudere il suo profilo social Istagram, gli aveva rivolto parole molto dure: “Sei un miracolo ambulante, forse da quella panchina sulla quale finirai a dormire per non aver pagato le tasse per anni, avrai modo di riflettere e riuscirai a scrivere un disco dopo 12 anni e drogarti sarà meno facile. Aripijate”. "Asia è una grande maestra. Una grande insegnante di tossicodipendenza", è stata la risposta di Morgan davanti alla D'Urso.

Commenti

Commenta anche tu