Più «Italo» per Roma, Napoli e Torino

Inside Over
13 Giugno Giu 2019 5 giorni fa

E in bus altri collegamenti con la Costiera amalfitana e la costa veneta

Novità anche per Milano nel nuovo orario di Italo con più collegamenti grazie al graduale ingresso nella flotta dei treni Italo EVO: attualmente sono 14 quelli già operativi, da sommarsi ai 25 AGV per un totale di 39 treni che diventeranno 47 entro inizio 2020, quando tutti e 22 gli Italo EVO saranno consegnati.

Rafforzata come di consueto la direttrice Roma-Milano, con un nuovo servizio «NOSTOP» in partenza dalla Capitale alle 6.15 per arrivare a Milano Centrale alle 9.20, ideale per i viaggiatori business e anche per Bologna vista la fermata alle 8,10. Altro nuovo servizio «NOSTOP» è quello che parte da Milano Centrale alle 15.15 e raggiunge Roma Termini alle 18,33 per arrivare a Napoli alle 19,43. Una città sempre più collegata con Roma e Milano, visto che anche il «NOSTOP» delle 7,10 da Roma Termini, con arrivo a Milano Centrale alle 10,09, dal 9 giugno parte dal capoluogo campano alle 5,31 consentendo di raggiungere Milano in poco più di 4 ore e mezza.

Ci sono poi le new entry del network Italo: Udine, Pordenone, Conegliano e Treviso. Approdo di Italo in Friuli Venezia Giulia quindi e rafforzamento dei collegamenti per il Veneto, una delle regioni maggiormente servite. A partire dal primo ottobre un treno partirà alle 5,55 da Udine (6,26 da Pordenone, 6,50 da Conegliano e 7,12 da Treviso Centrale) per arrivare a Roma Termini alle 11,28. Per tutti i viaggiatori che invece vorranno raggiungere le nuove mete servite dai treni Italo, sarà possibile partire da Napoli alle 13,55 o da Roma Termini alle 15,15 per giungere a Udine alle 20,37 (19,29 Treviso, 19,45 Conegliano, 20,03 Pordenone). In questo modo le nuove città del network Italo saranno collegate a Mestre, Padova, Ferrara, Bologna, Firenze, Roma e Napoli.

Altra importante novità il collegamento fra Milano e Torino: si parte alle 19,40 da Centrale arrivando alle 20,50. Non solo treno, visto che per l'estate grazie al trasporto integrato rotaia-gomma Italobus, arriva anche in Costiera Amalfitana servendo Vietri, Cetara, Maiori, Minori, Atrani e Amalfi e sulla costa veneta, collegata con dieci servizi quotidiani da Mestre, toccando località turistiche come Caorle, Bibione, Punta Sabbioni e Jesolo. Ancora il crescita il personale Italo con la nuova campagna che prevede più di 150 assunzioni nel biennio 2019-20.

Commenti

Commenta anche tu