Toyota, è passione Supra La supercar giapponese promette tante emozioni

Inside Over
13 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Cesare Gasparri Zezza

Madrid Centottanta... centonovanta... duecento. Freno a martello, scalata e poi dentro la curva a destra tenendo la corda. Siamo sulla pista Jarama, a pochi chilometri da Madrid, a bordo della nuova Toyota Supra GR. Un nome che evoca ricordi e forti emozioni a cui la Casa ha aggiunto le due lettere (GR) che stanno a indicare Gazoo Racing, la gestione sportiva che ha permesso di vincere competizioni durissime e prestigiose come la Dakar, il titolo costruttori nel mondiale rally WRC e la 24 Ore di Le Mans.

Lo stile è un po' manga, riprende il concept FT-1 presentato anni fa al Salone di Detroit. Un frontale a ricordare il «naso» delle F1, cofano lungo e doppia gobba sul tetto dal sapore retrò a omaggiare le sportive italiane di Zagato. Passo ridotto, cerchi in lega da 19 e parafanghi muscolosi. Ci lasciano un po' perplessi le finte prese d'aria realizzate in plastica applicate in alcune sinuosità della carrozzeria.

A bordo il pilota è protagonista. Si vede il Dna di Bmw Z4 con cui ha condiviso il progetto e si apprezza il grande lavoro degli ingegneri del Sol Levante che ne hanno guidato l'evoluzione. L'abitacolo coniuga elementi tradizionali delle gran turismo con funzionalità ultra-moderne consentendo, al pilota, di concentrarsi sulla guida avendo tutta la strumentazione sotto controllo.

Ben ancorati ai sedili racing ci muoviamo su questa striscia di asfalto dove, tra la fine degli anni '70 e i primi anni '80 si esibì anche la F1. Circa 3.300 metri tra saliscendi e curve dedicate agli uomini che hanno fatto la storia del motorsport del calibro di Fangio, Farina, Nuvolari e Ascari. Il motore 6 cilindri in linea turbo di 3 litri e 340 cv ha un'ottima coppia (500 Nm). La power unit posizionata all'avantreno e la trazione posteriore contribuiscono al perfetto bilanciamento dei pesi che, insieme al baricentro basso, rendono la guida di Supra divertente. Promosso a pieni voti il sistema di sospensioni adattive variabili (Avs). Il cambio automatico a 8 rapporti è veloce. Di 250 km/h la velocità massima (autolimitata) con lo sprint 0-100 in 4,3 secondi utilizzando la funzione Launch Control. Il nostro turno in pista sta terminando, quattro frecce, velocità ridotta. Si torna ai box. In Italia, Toyota Supra GR sarà commercializzata nell'allestimento Premium. Disponibile dalla fine dell'estate al prezzo di 67.900 euro.

Commenti

Commenta anche tu