Con Whatsapp salva la madre dal padre «orco»

Inside Over
14 Giugno Giu 2019 4 giorni fa

L'amicizia tra due ragazzine ha creato la «catena» di messaggi su Whatsapp, salvando una famiglia dalle «grinfie» dell'ennesimo orco. È così che la squadra investigativa del commissariato di Sesto San Giovanni ha potuto arrestare un ecuadoriano incensurato di 57 anni con l'accusa di maltrattamenti aggravati nei confronti della moglie 41enne e dei tre figli di 17, 6 e 3 anni.

Martedì, poco prima di mezzogiorno, una ragazzina di 17 anni ha chiamato il 112 per segnalare che l'amica coetanea di origine ecuadoriana e residente con la famiglia in viale Edison, a Sesto, le aveva mandato un messaggio implorandola di chiedere aiuto perché in casa il padre stava litigando con la madre e minacciava d'infierire su di lei. Al loro arrivo sul posto, i poliziotti hanno trovato il capofamiglia, la consorte e i tre figli in casa, seduti sul divano. Dinnanzi alle divise la donna ha tentato di minimizzare. La figlia maggiore - la 17enne che aveva lanciato l'allarme all'amica su Whatsapp - allora ha spronata la madre a svuotare il sacco, spingendola a spiegare agli agenti che il marito l'aveva minacciata con un paio di forbici che gli erano state strappate dalle mani a forza proprio dalla figlia. Così è scattato l'arresto.

PaFu

Commenti

Commenta anche tu