Non date retta alle sirene

Inside Over
14 Giugno Giu 2019 13 giorni fa

Quella appena trascorsa è stata la settimana della presenza a Milano di Richard Thaler, premio Nobel per l'economia del 2017. Dopo Daniel Kahneman nel 2002, padre putativo della Finanza Comportamentale, Thaler è il secondo a vincere il Nobel per studi che correlano il comportamento dei risparmiatori ai risultati ottenuti negli investimenti. Dal 2002 al 2017 sono passati oltre 15 anni, ad oggi quasi 18, anni che avrebbero dovuto portare il mondo del risparmio verso significative trasformazioni e stravolgimenti, verso risultati molto differenti da quelli precedentemente minati dai comportamenti errati. Invece, ad osservare ciò che è successo in questi anni, non sembra che la finanza comportamentale abbia sortito gli effetti sperati. Il perché provo a spiegarlo con un paio di esempi. Ottobre 2008, a un mese dal fallimento di Lehman Brothers, gli americani avevano disinvestito ben 48 miliardi di dollari dai fondi azionari. Dicembre 2018, dopo il crollo di oltre il 14% in poco più di 20 giorni di Wall Street, il disinvestito dai fondi azionari Usa supera i 98 miliardi. Ci si chiede: è cambiato qualcosa? Quale sarebbe stato in questo tempo così lungo l'effetto positivo sul controllo delle emozioni da parte della finanza comportamentale? Praticamente nessuno. Anzi, ha inciso più un crollo del 14% in pochi giorni, rispetto al fallimento di una delle più grosse banche d'affari al mondo. Perché questo? Perché la finanza comportamentale, di fatto, fotografa la realtà, la stessa realtà affrontata da Ulisse nell'Odissea quando nel suo viaggio incontra le sirene. Le sirene sono le emozioni che avrebbero catturato Ulisse ed il suo equipaggio inducendolo a naufragare sugli scogli. La Finanza Comportamentale identifica le sirene, ci dice che esistono e che incidono sulle nostre decisioni. Kahneman e Thaler non ci dicono però come cambiare i nostri comportamenti. Ulisse si fa legare all'albero maestro e copre di cera i timpani dei suoi marinai. Ulisse usa consulenza e metodo. Senza consulenza e metodo, in un mondo in cui le sirene sono sempre più numerose e veloci, il naufragio dei nostri risparmi è pressoché assicurato.

Commenti

Commenta anche tu