Occhiali da vista: come sceglierli in base al proprio viso

Occhiali da vista: come sceglierli in base al proprio viso
31 Gennaio Gen 2017 31 gennaio 2017

Ampia scelta di modelli, marche e stili, ma che fatica scegliere gli occhiali giusti: una guida per scegliere la montatura e la forma delle lenti più adatta per il proprio viso

Se in passato erano vissuti come una “tortura”, oggi gli occhiali da vista sono diventati un accessorio di moda anche per chi ha problemi di vista e li deve indossare per reali necessità di salute; orientarsi nella scelta del modello e della forma delle lenti non è però così semplice come sembra e richiede una certa attenzione, che parte proprio dalla forma del viso.

Chi ha un viso arrotondato farebbe meglio a scegliere un modello con lenti rettangolari, che mettono in evidenza le guance e aggiungono durezza ai lineamenti. Se al contrario si ha un viso molto femminile a forma di cuore, caratterizzato da mento stretto e zigomi marcati, bisognerebbe optare per un paio di occhiali dal taglio semplice e classico che addolcisca i lineamenti, mentre chi ha una faccia ovale e perfettamente proporzionata può osare di più scegliendo lenti grandi, che bilancino la perfetta simmetria dell'ovale.

Le lenti circolari sono indicate per i visi squadrati. In questo modo si addolciscono i lineamenti spigolosi, donando equilibrio e armonia al risultato finale. Se invece la mascella è pronunciata, il classico modello da aviatore è la scelta migliore; mentre se si ha una fronte ampia bisognerebbe puntare su occhiali grandi che, date le loro dimensioni, spostano l’attenzione su altre parti del corpo, come per esempio la bocca e gli occhi.

Chi ha un viso piccolo, deve puntare sulle lenti tonde, senza montatura o trasparente, minimamente accennata. Infine, se i lineamenti risultano spigolosi, si può optare per una montatura tradizionale dai bordi metallici che conferisce autorità o, in alternativa, per un modello dalle forme tondeggianti che rende lo sguardo più dolce.

Tags

Commenti

Commenta anche tu